News

19. 05. 2020

Indietro

Arredo ospedaliero e per studi medici: pronta la norma UNI

Il comparto della sanità, per quanto riguarda le attrezzature non specifiche che incontriamo ogni giorno, si è sempre caratterizzato per una situazione diversificata in cui alcuni prodotti sono fortemente presidiati da leggi e norme armonizzate conseguenti (per esempio i dispositivi medici) mentre per altri non esiste alcun preciso riferimento normativo specifico.

Tra questi ultimi senza ombra di dubbio si situa l’arredo, come elemento essenziale alla funzionalità e alla ricettività delle strutture sanitarie (in tutte le loro varianti) tanto da diventare molte volte una linea di prodotti dedicata da parte dell’industria del mobile se non addirittura caratterizzate da aziende dedicate.

E’ facilmente intuibile e altrettanto comprensibile quanto questo tipo di arredo abbia e debba avere caratteristiche orientate alla particolare destinazione d’uso e alla particolare utenza che è coinvolta (paziente, personale sanitario, visitatori). Questo è stato il punto di partenza della Commissione Mobili quando abbiamo iniziato i lavori. Tale approccio è stato condiviso inoltre con altri comparti industriali del settore che hanno ritenuto interessante ed indispensabile dotarsi di una norma tecnica volontaria che dia riferimenti chiari nel mercato disciplinando e valorizzando i prodotti commercializzati (continua).



Per informazioni: 
Andrea Giavon
+39 0432 747230
giavon@catas.com

Alberto Gelosa
+39 039 464567
gelosa@catas.com